C.I.R.S. PER
IL SOCIALE:

C.I.R.S. Trento o.n.l.u.s. opera nel settore dell’assistenza sociale e socio–sanitaria in favore di persone diversamente abili, di vario tipo e grado, e soggetti socialmente svantaggiati, operando per prevenire e rimuovere gli stati di esclusione sociale, con particolare riferimento all’emarginazione giovanile ed al reinserimento sociale, affinché sia garantito alla persona il diritto inalienabile ad una vita libera e tutelata, il più possibile indipendente nel rispetto della propria dignità.

L'ASSOCIAZIONE GESTISCE, IN CONVENZIONE CON IL SERVIZIO ATTIVITÀ SOCIALI DEL COMUNE DI TRENTO, DUE SERVIZI DISTINTI TRA LORO COLLEGATI:

- Centro di Socializzazione al Lavoro per giovani:

servizio semiresidenziale che può accogliere massimo 20 soggetti giovani di ambo i sessi tra i 15 – 25 anni in situazione di disagio personale e familiare, che necessitano di acquisire competenze lavorative di base per l’inserimento nel mondo del lavoro. Il lavoro è lo strumento indispensabile e fondamentale per permettere ai soggetti di avvicinarsi gradualmente al mondo lavorativo e al mondo “adulto”.


- Appartamento Semiprotetto per donne adulte:

servizio residenziale (senza vincolo temporale) che può ospitare massimo 4 donne adulte in situazione di disagio personale e familiare, che per cause oggettive o soggettive non siano in grado di integrarsi positivamente sotto il profilo psicologico, culturale ed economico nell’ambiente in cui vivono e manifestano un bisogno abitativo.

Fondamentale è l’ACCOGLIENZA, la COMPRENSIONE, l’ASCOLTO non GIUDICANTE, il SUPPORTO EMOTIVO della persona, riuscire a creare un RAPPORTO di FIDUCIA. Aiutare la donna, dove possibile e nel rispetto della sua autodeterminazione, verso la scelta più opportuna da fare per il proprio benessere, il proprio futuro e per rielaborare un nuovo percorso di vita.

Per poter iniziare un percorso di osservazione e valutazione dei prerequisiti lavorativi o un accoglienza presso l’Appartamento è necessaria la relazione sociale con la relativa attestazione dello stato di bisogno della persona interessata, da parte del servizio sociale territorialmente competente.